Con il vostro aiuto

stai aiutando la parocchia di Ngueen nel progetto allevamento

appena arrivate le prime donazioni si è cominciato a preparare il recinto per le mucche

immaginatevi quanta animazione c’e’ nella missione per questo progetto …

abbiamo gia i fondi per acquistare 3 mucche ,
ora cerchiamo foraggio
(75 euro 2° mese) e veterinario (25 euro 1 mese)
basta poco per portare speranza

 

 

 

 

Con il vostro aiuto

hai aiutato la parrocchia di Goudiry

50 euro pari a 32.798 cfa
basta poco per dare grandi gioie

 

Bien reçu. Je te reviens dès après l’opération de retrait.
Je les verse en contribution pour le chantier en cours de la construction des toilettes de l’église.
Merci pour le choix porté sur notre paroisse.

Spirito di amore

Homme Aider D'autres à Se Relever Du Sol | Icons Gratuite

Cosa ci dici della Pentecoste ?

Gesù ci da un impegno grosso. “Ricevete lo spirito Santo; a chi rimetterete i peccati saranno rimessi e a chi non rimetterete, resteranno non rimessi” (Gv 20, 22b-23). Ci affida il bene dell’uomo, quindi guai a noi se l’altro non starà bene, se non avrà pace, se non sarà felice…

È un messaggio forte che usa Cristo per invitarci a prendere coscienza che il prossimo è a noi affidato. Se non lo guardiamo chi lo guarderà? Se non lo accogliamo, chi altro lo farà? Se non lo amiamo noi, non lo amerà nessun altro. Se non gli perdoniamo, non sarà perdonato. Quindi tocca a noi prenderci cura di lui.

La religione più bella, la più stimabile, quella che collega il cuore di tutti gli uomini al vero Dio, è l’amore. In effetti l’amore da senso e valore alla vita e la rende feconda. Verranno da tutte le parti della terra, uomini di ogni colore di pelle, di ogni nazione, di ogni cultura e lingua e insieme parteciperanno al banchetto celeste. Ogni uomo è un pezzo di Dio.

Cosa c’entra questo con lo Spirito Santo?

È il messaggio di Cristo, quello che venne ad enunciare agli uomini, tutto il senso del mistero della Incarnazione.

Cosa ne sai tu?

Non so nulla, io credo.

Buona festa di Pentecoste à tutti.

DONAZIONE RICEVUTA 50 EURO

per una parrocchia ho ricevuto euro 50

Manutenzione canonica e strutture parrocchiali (luce, gas, acqua, nutrimento, lavori di sistemazione). Manutenzione auto (benzina, riparazioni). Materiale di lavoro (Computer, stampante, carta, Apparecchio di fotografia, piccolo telecamera di ripresa) stipendio dei dipendenti (cuoca, permanente). Interventi spontanei di aiuto finanziario per venire incontro alle persone nel soddisfare bisogni essenziali.

è solo un esempio di quante spese abbia una parrocchia in missione

Grazie quindi per il donatore,

Il mio rapporto con l’altro

SudOnLine - Le Portail de Sud Quotidien SENEGAL | «Chrétiens et ...

La vicenda dell’opinione pubblica italiana che si sta ribellando contro la conversione all’islam della giovane ex ostaggio recentemente tornato all’ovile dà spunti di riflessione.

Le domande che mi vengono in mente in questa spiacevole circostanza non sono né demografiche, nel senso del rapporto tra minoranza e maggioranza, né relative alla pace sociale, cosa che gli uomini sensibili non cessano di evocare e invocare . Il problema è diverso ed è triste vederlo.

Abbiamo mica finito i compiti nostri per dedicare tempo a ciò che sono e fanno gli altri ? È tutto così chiaro con noi ? Cosa dire delle nostre incomprensioni, i nostri dubbi, le nostre delusioni, le nostre incoerenze, i nostri limiti, i nostri scontri, le nostre bugie, le nostre ipocrisie, i nostri cattivi pensieri e azioni, ecc. ? • Non sarebbe una occasione per rendere la vita e il dialogo più aperti, più schietti e più sinceri nelle nostre famiglie, nelle nostre comunità, nelle nostre parrocchie, nelle nostre diocesi, nella nostra chiesa? • È giusto divertirci dei i problemi personali e sensibili degli altri mentre non vorremmo che i nostri fossero esposti in piazza? Sappiamo congratularci con gli altri (non cristiani) per le loro buone iniziative e azioni ? • Non dovremmo tornare a Cristo e imparare ad amare pregando insieme e l’uno per l’altro?

 

Il mio rapporto con l’altro

SudOnLine - Le Portail de Sud Quotidien SENEGAL | «Chrétiens et ...


La vicenda dell’opinione pubblica italiana che si sta ribellando contro la conversione all’islam della giovane ex ostaggio recentemente tornato all’ovile dà spunti di riflessione.

Le domande che mi vengono in mente in questa spiacevole circostanza non sono né demografiche, nel senso del rapporto tra minoranza e maggioranza, né relative alla pace sociale, cosa che gli uomini sensibili non cessano di evocare e invocare . Il problema è diverso ed è triste vederlo.

Abbiamo mica finito i compiti nostri per dedicare tempo a ciò che sono e fanno gli altri ? È tutto così chiaro con noi ? Cosa dire delle nostre incomprensioni, i nostri dubbi, le nostre delusioni, le nostre incoerenze, i nostri limiti, i nostri scontri, le nostre bugie, le nostre ipocrisie, i nostri cattivi pensieri e azioni, ecc. ?
• Non sarebbe una occasione per rendere la vita e il dialogo più aperti, più schietti e più sinceri nelle nostre famiglie, nelle nostre comunità, nelle nostre parrocchie, nelle nostre diocesi, nella nostra chiesa?
• È giusto divertirci dei i problemi personali e sensibili degli altri mentre non vorremmo che i nostri fossero esposti in piazza? Sappiamo congratularci con gli altri (non cristiani) per le loro buone iniziative e azioni ?
• Non dovremmo tornare a Cristo e imparare ad amare pregando insieme e l’uno per l’altro?

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito