Sono io….

Mio padre era un catechista a Tambacounda

Diventato prete nel 2004, ho girato come missionario per tanti villaggi della regione ai confini con il Mali e la Guinea.

Evangelizzare era per me :       

Aiutare nel bisogno

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-20.png

Essere in mezzo a loro, disponibile e accessibile.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-11.png

Lasciarmi insegnare da la loro cultura, la loro semplicità

La mia missione era di pescare persone per ritrovare dei fratelli e formare una famiglia.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-9.png

Non avevano bisogno di teologia, ma soltanto di vivere.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-10.png

Vedevamo piutosto noi che a loro mancava tutto: acqua potabile, cibo buono, medicine, ecc. Loro invece erano felici.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-16.png

Ogni persona va rispettata perché è un dono autonomo di Dio, e va amata perché un dono per me

Comunicare con loro senza sentirmi più importante, superiore…

Abbiamo bisogno sempre di piccoli segni d’amore

La loro ricchezza : unità e solidarietà. La filosofia di vita è: io sono perché noi siamo.

Amare e crescere insieme a loro

Nel 2008, a Salémata, ero direttore della scuola elementare, occasione per sensibilizzare e incoraggiare le famiglie a mandare i bambini ascuola.

Andare a scuoale faceva diventare diversi.

La scuola era vista male perché allontanava i ragazzi dai valori e delle tradizioni degli antenati.

Cercavo allora di creare una “amicizia” fra scuola e valori culturali per togliere loro l’idea che una esclude l’altro.

Per loro, la povertà non è mancanza di cose materiali, ma è solitudine .

Non ho portarlo loro Cristo, era già lì. 

Ero io ad aver bisogno
d’incontrare Cristo in mezzo a loro.

click qui per vivere con me

 

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: